Come vendere casa anche se c’è l’ipoteca della banca


Come vendere casa anche se c’è l’ipoteca della banca

Vendere un appartamento su cui grava l’ipoteca della banca può sembrare un’impresa impossibile. Tuttavia, se l’ipoteca è sorta per concessione di un finanziamento avente ad oggetto proprio la compravendita di tale immobile, esistono diverse strade percorribili per liberare il bene dai gravami e venderlo privo di diritti reali di terzi al compratore.

Ma come si può vendere una casa su cui grava un’ipoteca in favore della banca? Quali sono le alternative più convenienti che puoi adottare?

Si può vendere una casa se è in corso un mutuo?

Come abbiamo già rammentato in apertura di approfondimento, le opportunità che sono rimesse in capo a colui che vuole vendere una casa con mutuo in corso sono piuttosto numerose.

Ciascuna di esse merita naturalmente di essere affrontata con la giusta consapevolezza. Ed è per questo motivo che, al di là della breve sintesi che riassumeremo nelle prossime righe, ci rendiamo disponibili a fornire maggiori chiarimenti specifici a tutti i lettori che volessero saperne di più su come realizzare i propri sogni immobiliari.

Sostituire l’immobile a garanzia ipotecaria

Una delle strade che potresti valutare è quella della sostituzione dell’immobile oggetto di garanzia ipotecaria con un altro bene libero da gravami, su cui far valere il diritto reale della banca.

Pertanto, qualora tu abbia la piena disponibilità di un altro immobile da destinare a tal fine, potresti proporre all’istituto di credito di liberare l’appartamento che intendi vendere, spostando la garanzia ipotecaria sul nuovo bene.

Non tutti gli istituti di credito sono tuttavia propensi a questo tipo di operazione: meglio pertanto condividere prima tale opportunità con la propria banca, prima di escludere le altre alternative.

Trasferire il mutuo al compratore

La seconda alternativa che è possibile percorrere è quella dell’accollo del mutuo da parte del compratore. In sintesi, con questa operazione il mutuo viene trasferito dalla sfera del venditore a quella del compratore che, dunque, diverrà la controparte passiva del rapporto di finanziamento con la banca.

Come intuibile, la compravendita dell’immobile determinerà per il venditore il mero incasso della differenza tra il valore indicato nell’atto e il debito residuo del mutuo oggetto di accollo.

Estinguere il mutuo ipotecario

La terza alternativa che è possibile valutare per vendere l’immobile con garanzia bancaria è l’estinzione anticipata del mutuo ipotecario. Così facendo si può liberare l’immobile da qualsiasi gravame e, pertanto, procedere con la vendita dello stesso senza i diritti reali vantati da altri soggetti.

Evidentemente, l’operazione potrà essere effettuata solamente se il venditore è in possesso dei mezzi propri utili per estinguere il debito o se, comunque, sia in grado di entrare in possesso della somma di denaro necessaria per la cessazione anticipata del rapporto di debito.

Invia Richiesta







Trattamento dei dati personali:

Walben S.r.l.
sede legale e amministrativa Via Vincenzo Monti, 8 - 20123 Milano
Tel. 02.89.92.00.84 r.a. - Fax 02.87.15.20.17
Cap. Soc. euro 10.400.00
Cod. Fisc./Part. IVA 11025450153
R.E.A. 1430046 MI - R.I. 339006
Privacy Policy   Privacy Cookie